Banner

Incontro all'ARAN per la prosecuzione dei lavori della Commissione per il nuovo Ordinamento professionale

scarica il documento  Comunicato CONFSAL-UNSA del 16 gennaio 2020  Dalla Federazione

Oggi all’Aran si è tenuto un incontro per la prosecuzione dei lavori della Commissione per il nuovo Ordinamento professionale.

Una riunione comunque interlocutoria nel corso della quale l’Aran si è impegnata a predisporre un aggiornamento dell’elaborato precedente e ad elaborare una sintesi delle posizioni espresse da tutte le organizzazioni sindacali che, a breve, ci verrà inviato

Un processo, quello della Commissione, che si sta rivelando meno semplice di quanto immaginato perché legato a filo doppio alla fase del rinnovo contrattuale 2019-2021.

Nella legge di bilancio 2020, appena approvata in Parlamento, le risorse destinate ai rinnovi contrattuali sia per le quantità che per i vincoli al loro utilizzo sono insufficienti e, per di più, non si riscontrano risorse specifiche per il nuovo Ordinamento professionale.

Da ciò i nostri dubbi sulla reale volontà di completare i lavori con un prodotto finale che rispecchi le aspettative dei lavoratori, in un contesto organizzativo evoluto delle amministrazioni, in termini di impiego e di crescita professionale ed economica.

Sulla base di una convinzione, e cioè che un nuovo modello di classificazione del personale possa essere volano di amministrazioni pubbliche meglio organizzate e più capaci a rendere servizi migliori alla cittadinanza, come Confsal UNSA abbiamo ripetuto quanto già detto nelle precedenti riunioni.

Partendo da alcune questioni che sembrerebbero condivise, come ad esempio l’eliminazione della prima area e equivalenti, e da una analisi delle criticità degli attuali sistemi di classificazione in relazione al contesto organizzativo delle amministrazioni è per noi fondamentale porsi la domanda, e l’obiettivo di quale evoluzione si vuole dare a questo argomento.

Anche oggi abbiamo posto, fra le altre, l’idea della istituzione dell’Area Quadri e invitato i componenti la Commissione ad esprimersi in merito, così come abbiamo accennato alla possibilità del superamento dei blocchi normativi per le progressioni fra le aree.

A breve, come da impegno Aran, ci sarà un nuovo incontro; sarà l’occasione per capire se vi è una reale volontà a concludere i lavori in modo costruttivo.

 

Che delusione: tanto per pochi ... niente per tanti !!

scarica il documento  Comunicato n. 107 del 10 gennaio 2020
Si è svolto ieri il previsto incontro tra le OO.SS. e l’Amministrazione, rappresentata dalla Capo Dipartimento dott.ssa Valeria Vaccaro, con all’ordine del giorno:


- DM Prelex 2019:

L’Amministrazione ha presentato lo schema di Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze e la relativa documentazione ai cui sensi sono individuate a decorrere dall’annualità 2019, le misure ed i criteri di attribuzione della maggiorazione dell’indennità di amministrazione per il personale delle aree, e della retribuzione di posizione di parte variabile per il personale dirigente, per effetto delle modifiche legislative di cui alla L. 30/12/2018 n.145 art. 1 comma 353, lettera b).

L’UNSA ha chiesto per l’ennesima volta la modifica della norma originaria affinché venissero individuati gli Uffici destinatari dell’indennità in parola, e non il personale, ed ha ribadito con coerenza la propria contrarietà verso l’emanando provvedimento in quanto ha già spaccato in prima istanza il personale centrale rispetto a quello periferico ed ora finisce per mortificare le professionalità dei colleghi facenti parte degli stessi Uffici centrali poiché il beneficio è stato ristretto da oltre 1700 unità (vedi anno 2018) a poco più di 300 colleghi tra dirigenti e personale delle aree per il 2019.


- Varie ed eventuali:

Comma 165 – Cartolarizzazione La Ragioneria Generale dello Stato non ha ancora quantificato le somme per la predisposizione del decreto ministeriale e pertanto non è possibile immaginare tempi certi per la corresponsione.

CUT 2018 E’ in via di predisposizione il provvedimento che dovrebbe permettere di sottoscrivere l’accordo definitivo entro il mese di febbraio per l’immediata liquidazione.

FRD (ex FUA) 2018 Relativamente alla contrattazione integrativa territoriale, l’Amministrazione ha comunicato che mancano ancora 18 accordi di sede per poter provvedere in via complessiva alla liquidazione.

Valutazione della performance E’ ancora in fase di definizione l’applicativo informatico per la gestione della performance, i cui tempi di presentazione sono previsti per la fine del mese di gennaio.

Progressioni Economiche 2019 L’Amministrazione ha ribadito la propria volontà di svolgere i procedimenti relativi alle progressioni tra le aree ed all’interno delle aree nel corso di quest’anno, non potendo però indicare i tempi in quanto vanno definite preliminarmente le questioni legate alla valutazione della performance, quale elemento necessario.

Stabilizzazioni L’Amministrazione nell’interesse del buon funzionamento degli uffici, in particolare quelli periferici, ha garantito che entro l’anno provvederà alla stabilizzazione dei colleghi in posizione di comando “in”, tenuto conto che la politica del trattenimento è oramai consolidata.

Interpello A parere dell’Amministrazione la chiusura del procedimento slitterà al mese di febbraio. Tale lungaggine risulterebbe dovuta a parere dell’UNSA alle grosse difficoltà legate ai nulla osta da concedersi al personale per il transito da un dipartimento all’altro.

Assunzioni L’Amministrazione ha comunicato l’assunzione di 299 nuovi colleghi relativi alle sei procedure concorsuali per complessivi 400 posti, prevedendo l’accesso anche agli idonei per la copertura degli oltre 100 posti rimasti vacanti.


L’UNSA esprime la propria delusione circa gli esiti del Tavolo Nazionale in quanto i temi di confronto sono in discussione da oltre un anno senza trovare fin qui una definitiva soluzione, in particolar modo per quelli di natura economica.

Va sottolineato che molte di queste materie sono ostaggio dalla mancata definizione della Performance sulla quale l’Amministrazione sta lavorando da oltre due anni senza mai raggiungere un risultato.

Per tutto ciò l’UNSA rivolge alla nuova Capo Dipartimento l’invito a dare un rinnovato impulso a questa Amministrazione affinché vengano eliminate le iniquità e rispettate le legittime aspettative di “tutti” i lavoratori.

 

Bollettino del 9 gennaio 2020

download3  Bollettino del 9 gennaio 2020
Bollettino

 

Fondo di Previdenza MEF: pubblicata la Circolare 2020

download4  Notiziario del 27 dicembre 2019
Si comunica che il Fondo di Previdenza MEF ha pubblicato la circolare n. 1 relativa ai criteri validi dal 1 gennaio 2020.

Le percentuali di sovvenzione sono rimaste le stesse del 2019.

Le novità:

- per le patologie in tabella A il limite massimo del quinquennio è di € 60.000;

- le fatture emesse dal 1°/1/2020 posso essere sovvenzionate entro un anno (non più due anni) dalla data di emissione;

- le fatture per spese dentistiche emesse dal 1°/1/2020 devono essere accompagnate da un documento firmato e timbrato da parte del professionista, prelevabile dal sito del Fondo (www.fondoprevidenzafinanze.it), contenente il dettaglio della spesa, così come da nomenclatore, che dovrà poi essere inserito a sistema, a cura dell’iscritto, all’atto della compilazione della domanda e dell’inserimento della fattura (pag. 9 circ. n. 1/2020);

- l’una tantum, per una patologia presente in tabella A, può essere erogata entro un anno dalla data di riconoscimento dell’invalidità civile per detta patologia nella misura di almeno il 50%.

 

Contributi scolastici

download4  Notiziario del 18 dicembre 2019
Si comunica che si sono concluse le operazioni di controllo delle istanze presentate dal personale per l'assegnazione dei contributi scolastici, a breve i relativi rimborsi. La Comunicazione dell'Amministrazione è disponibile nella INTRANET - MEF - INFO E NEWS.

L'UNSA non può non esprimere soddisfazione e plauso per quanto fatto dalla Direzione del Personale DAG che, a fronte delle 1115 istanze presentate, ha ritenuto opportuno incrementare in maniera significative le risorse, tanto da poter accogliere tutte le richieste dei colleghi in possesso dei previsti requisiti.

 

Bollettino del 16 dicembre 2019

download3  Bollettino del 16 dicembre 2019
Bollettino

 

Contributo unificato - annualità 2018

download4  Notiziario del 10 dicembre 2019
Si comunica che, con protocollo n. 144066 del 10 dicembre 2019, l’Amministrazione ha comunicato che il Consiglio di Presidenza della giustizia tributaria ha adottato la delibera che individua gli Uffici giudiziari che hanno conseguito gli obiettivi di smaltimento dell’arretrato previsti per legge alla data del 31 dicembre 2018 e che è stato adottato il Decreto ministeriale di individuazione e di riassegnazione delle risorse relativo all’anno 2018.

 

Performance individuale. Sistema di misurazione e valutazione del personale

download4  Notiziario del 5 dicembre 2019
Si comunica che, con nota protocollo numero 140776 del 4/12/2019, la Capo Dipartimento DAG, Dott.ssa Valeria Vaccaro, ha trasmesso il regolamento del sistema di misurazione e valutazione del personale. Tutta la documentazione è disponibile per il download. L’UNSA non può che confermare la propria contrarietà a tale provvedimento che desta forti perplessità in quanto stabilito “ora per allora”.

 

MEF e giustizia tributaria … addio in vista?

scarica il documento  Comunicato n. 106 del 3 dicembre 2019
Si susseguono iniziative e prese di posizione sulla riforma del processo tributario.

Alcune forze politiche hanno presentato diversi disegni di legge già dalla precedente legislatura che di comune, oltre alla volontà di riforma, hanno un obbiettivo ben preciso: togliere la Giustizia Tributaria al MEF!!!

Questa O. S. senza entrare nel merito della ridda di voci che si susseguono in proposito, lancia un grido di allarme sulla questione: una simile operazione produrrà effetti economici negativi ai lavoratori in servizio presso questi uffici.

Il personale che potrebbe uscire dal MEF assieme all’attività (verso la Corte dei Conti?!?) vedrebbe a nostro parere ridotta la propria retribuzione in quanto, l’eventuale aumento della stessa nella sede di destinazione ipotizzata non compenserebbe la perdita di voci di salario accessorio e di benefici assistenziali.

Potrebbe essere questo il nuovo Esodo (stavolta senza nessuna Terra Promessa in vista per i dipendenti), dopo quello biblico del 2011 verso i Monopoli delle ormai sepolte Direzioni Territoriali che tanti disagi hanno prodotto ai colleghi rimasti ed ai cittadini ?

Il MEF stesso ha così voglia di vedersi togliere circa 2.000 dipendenti e una Direzione Generale dove negli ultimi anni sono state investite importanti risorse con risultati apprezzabili ?

Riteniamo che eventuali innovazioni proposte possano anche essere elaborate per una soluzione “in house” per la Giustizia Tributaria e per il miglioramento dell’ attività lavorativa dei colleghi che prestano servizio in questi uffici.

L’UNSA nella giornata di ieri, ha inviato alle autorità politiche e amministrative competenti, la nota che si allega.

MEDITIAMO GENTE MEDITIAMO… siamo ancora in tempo!!!

 

Assemblea cittadina a Roma il 10 dicembre 2019

download5  Nota del 2 dicembre 2019
La Federazione Confsal-Unsa indice per il giorno 10 dicembre 2019, dalle ore 9:30 alle ore 14:00, presso il Centro Congressi dell’HOTEL NAZIONALE, piazza Montecitorio 131, ROMA, un’assemblea cittadina aperta a tutti i lavoratori appartenenti al Comparto delle FUNZIONI CENTRALI in servizio presso gli Uffici della Città di Roma Capitale, avente all'ordine del giorno: “Risorse per Contratti, salario accessorio e nuovo ordinamento professionale”.

 

Si precisa che l'assenza dal servizio del personale sarà conteggiata nel monte ore previsto dalla vigente normativa contrattuale per la partecipazione alle assemblee.

 

PARTECIPIAMO NUMEROSI E FACCIAMO SENTIRE

LA NOSTRA LEGITTIMA PROTESTA !!!

 

2019-12-10 assemblea cittadina

 

Confsal in piazza a Roma il 10 dicembre 2019

2019-12-10 unsa manifestazione roma

 

Bollettino del 2 dicembre 2019

download3  Bollettino del 2 dicembre 2019
Bollettino

 

Bollettino del 25 novembre 2019

download3  Bollettino del 25 novembre 2019
Bollettino

 

Bollettino del 15 novembre 2019

download3  Bollettino del 15 novembre 2019
Bollettino

 

Interpello per la selezione di personale dell'Area III da assegnare alle sedi periferiche del MEF

 

Notiziario del 14 novembre 2019


Nella giornata di ieri il MEF ha provveduto alla pubblicazione dell' Interpello per la selezione di personale di Area III da assegnare presso le sedi periferiche del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

I dettagli dell'interpello sono disponibili al seguente link:

 

http://www.mef.gov.it/concorsi/2019/concorso_0016.html

 

La scadenza della presentazione delle istanze è fissata al 28 novembre p.v.

 

Interpello per la selezione di personale dell'Area III da assegnare alle sedi periferiche del MEF

scarica il documento  Comunicato n. 105 del 12 novembre 2019
In data odierna si è svolto il previsto incontro con l’Amministrazione rappresentata dal Consigliere Monica Parrella inerente l’informativa sullo schema d’interpello per la selezione di personale centrale dell’Area III da assegnare alle sedi periferiche del MEF – Ragionerie Territoriali e Commissioni Tributarie.

L’Amministrazione ha spiegato la ratio dell’interpello che rappresenta una prima iniziativa dopo anni di immobilismo e che dovrebbe segnare l’inizio di un nuovo corso sulla delicata tematica della mobilità in relazione alla carenza di personale sull’intera area nazionale.

A tal proposito, nel 2020, saranno indetti nuovi concorsi e attivate le procedure di stabilizzazioni dei comandati in servizio.

Nello specifico della bozza dell’interpello l’UNSA ha proposto:

 

- la possibilità di indicare 3 opzioni anziché 2;

- una procedura snella, trasparente e che non debba prevedere il nulla osta dell’ufficio cedente;

- una diversa valutazione sull’esclusione dei colleghi sottoposti a provvedimenti disciplinari non ancora conclusi;

- l’inserimento di norme e tutele di legge e particolari requisiti personali e culturali.

 

L’Amministrazione a fronte delle richieste avanzate ha convenuto di accogliere le prime due richieste e si è riservata un analisi ed una relativa risposta per le altre.

L’Amministrazione si è impegnata altresì a pubblicare in settimana l’interpello che avrà tempi di scadenza molto stretti (15 giorni).

Durante la riunione il Consigliere Monica Parrella ha informato sui pagamenti del FRD 2018, la quota performance organizzativa (ex 80%) sarà liquidata nel mese di dicembre p.v. mentre la parte destinata alla contrattazione decentrata (ex 20%) andrà in liquidazione nei primi mesi del 2020.

Inoltre nei prossimi giorni sarà diramata la circolare per l’avvio della contrattazione decentrata con l’indicazione delle somme assegnate alle sedi periferiche.